Antibiotici: in Italia troppe prescrizioni. Quali sono le conseguenze?

Antibiotici: in Italia troppe prescrizioni. Quali sono le conseguenze?

È stato l’OCSE, l’Organismo Internazionale per lo Sviluppo e la Cooperazione Economica, a lanciare l’allarme nelle scorse settimane, sottolineando nel suo recente rapporto come l’Italia sia il secondo paese del gruppo per numero di prescrizioni mediche di antibiotici rispetto ad altri 18 paesi. Questa tendenza, sommandosi a quella ancor più dannosa che consiste nell’assunzione di antibiotici senza alcuna prescrizione e senza consulto medico, ha conseguenze disastrose per la salute della popolazione, causando un pericoloso aumento della resistenza ai suddetti farmaci. (altro…)

Dolori articolari: perché aumentano con il freddo?

Dolori articolari: perché aumentano con il freddo?

Per un anziano ogni stagione ha i suoi pro e i suoi contro. L’arrivo dei primi freddi, in particolare, costituisce un momento delicato per coloro che soffrono di malattie reumatiche come l’artrosi, malattia cronica e degenerativa che riguarda le cartilagini e comporta la progressiva perdita delle componenti anatomiche che normalmente le compongono. (altro…)

L’importanza della stimolazione cognitiva

L’importanza della stimolazione cognitiva

La compromissione delle funzioni cognitive quali memoria, attenzione e linguaggio, di quelle relative all’orientamento nel tempo e nello spazio e della percezione di se stessi è caratteristica dei pazienti affetti da decadimento cognitivo e determina, insieme ad una progressiva perdita di autonomia, un significativo abbassamento della qualità di vita dell’anziano. (altro…)

Polmonite, come prevenirla

Polmonite, come prevenirla

Ormai ci siamo: le temperature calano e arriva l’influenza. Arrivano anche i rischi e le complicanze che all’influenza sono spesso legati, primo fra tutti la polmonite, ovvero quell’infiammazione dei polmoni piuttosto comune durante la stagione influenzale e molto pericolosa per i pazienti più anziani. (altro…)

Tipi di demenza: quali sono e come riconoscerli

Tipi di demenza: quali sono e come riconoscerli

Quello delle demenze è un campo piuttosto vasto, che genera spesso confusione. Demenza è infatti il termine utilizzato per indicare le malattie neurodegenerative dell’encefalo che sono tipiche della terza età e che determinano il deterioramento graduale ma progressivo ed irreversibile delle funzioni cognitive (memoria, attenzione e linguaggio), di quelle relative all’orientamento nel tempo e nello spazio e della percezione del sé. (altro…)

Osteoporosi: boom di fratture negli ultimi 20 anni

Osteoporosi: boom di fratture negli ultimi 20 anni

Dal 2000 in ad oggi Italia, sono state oltre un milione e mezzo le fratture al femore tra gli over 65, quasi 100.000 i ricoveri, 400.000 i decessi post-frattura e 200.000 i pazienti cui è stata riconosciuta l’invalidità permanente: questi i dati registrati ed emersi dagli esperti dell’Università di Roma Torvergata.  (altro…)

Influenza stagionale: sintomi, caratteristiche e consigli

Influenza stagionale: sintomi, caratteristiche e consigli

Brutte notizie per quanto riguarda l’influenza stagionale di quest’anno. Stando a quanto anticipato dagli esperti, sarebbe infatti particolarmente aggressiva e più rischiosa del solito. Sempre gli stessi saranno invece i sintomi, anche se ai soliti dolori muscolari, tosse, raffreddore e mal di gola si accompagnerà una febbre che potrebbe raggiungere temperature particolarmente elevate. (altro…)